INTRODUZIONE DEL DIRETTORE ARTISTICO

Carissimi amici del LECCE FILM FEST,

il 26 dicembre parte la nuova edizione del Festival.

Una tredicesima edizione che abbiamo costruito in tanti mesi di frenetico lavoro, tenendo spesso conto dei vostri consigli, suggerimenti, esigenze e desiderata.

A cominciare dai luoghi del Festival, centralissimi e facilmente accessibili: due accoglienti salette lungo via Palmieri, Officine Culturali Ergot e Dajs – Città del Gusto, vicinissime tra loro, a pochi passi dal Duomo, nelle quali vivere appieno l’atmosfera del Festival e incrociare facilmente gente appassionata di cinema e di cultura.

Ed ancora l’Ex Convento dei Teatini, con il “Teatini Touchpoint” collocato nel Chiostro, un punto d’incontro dove, oltre alle informazioni sui film e gli autori in concorso, troverete gli studenti “Nuovi Sguardi” del Liceo Virgilio che hanno ideato tante simpatiche attività per interagire con voi: le foto “tipi da festival”, il “trucco-bimbi”, giochi, quiz…

E se al primo piano la mostra fotografica “Lecce non barocca” punterà l’attenzione su zone inconsuete della città, al piano terra, nelle mattinate del 29 e 30, la Biblioteca “I Teatini nel frattempo…” si trasformerà in un cinema per i più piccoli: insieme al Festival Kids e alla Cooperativa Imago coinvolgeremo i bambini in divertenti laboratori creativi e li faremo incontrare un ospite che li lascerà a bocca aperta.

Il programma dei film è davvero vario: splendide animazioni in apertura, il cinema realizzato da registi salentini, i film italiani più premiati e le perle del cinema internazionale. Riderete, vi emozionerete, scoprirete realtà assurde, vicine e lontane. Grande qualità. Abbiamo scelto per voi davvero il meglio.

Una collaborazione che ci riempie d’orgoglio è quella con Amref Health Africa, la più grande organizzazione sanitaria senza fini di lucro che opera in Africa, la quale ci ha chiesto di pensare e organizzare insieme l’evento “Voci di confine – No Toxic Cultures”. Detto, fatto: il 26 pomeriggio, il cinema, la fotografia, la musica e tanti importanti ospiti, uno su tutti Erri De Luca, racconteranno il fenomeno attualissimo e controverso della migrazione.

Scoprite il programma, partecipate, animate il Festival con i vostri interventi.

Siamo riusciti anche a mantenere i biglietti d’ingresso a prezzi popolari e v’invitiamo a sostenerci acquistando l’accredito culturale: avrete accesso a tutte le proiezioni, agevolazioni e sconti sulle attività 2019 (perché LFF13 continuerà sino a giugno). Per noi sarà soprattutto un segno tangibile di apprezzamento e un incoraggiamento a continuare questo fantastico percorso.

Un ringraziamento speciale al Sindaco Carlo Salvemini e agli assessori Antonella Agnoli, Silvia Miglietta e Paolo Foresio del Comune di Lecce, a Coop Alleanza 3.0, alla UICC e allo staff tutto composto da fantastiche donne.

Che il Festival del Cinema più indipendente abbia inizio!

Nicola Neto